Giovedì 21 Novembre 2019

Novi Ligure

No al supertreno in centro: il piano della giunta

Anticipate le richieste del comitato

No al supertreno in centro: il piano della giunta

NOVI LIGURE - Nella corsa a fermare il passaggio del supertreno nel centro di Novi i membri della giunta comunale e quelli della segreteria cittadina della Lega hanno sorpassato i componenti del comitato ‘Contiamoci’.

L’obiettivo che intendono raggiungere è lo stesso, ma la proposta di mozione annunciata giovedì da Maria Rosa Porta e Dario Ubaldeschi ha avuto l’effetto di squarciare il riserbo nel quale i componenti della giunta avevano avvolto le loro iniziative, protese ad evitare il passaggio della linea del Terzo valico dove oggi esiste quella ferroviaria storica.

Sull’argomento sono intervenuti il segretario cittadino della Lega, Giacomo Perocchio, e la capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Francesca Chessa: "La giunta sta preparando un documento con le iniziative da attuare per evitare il supertreno in centro e presto sarà sottoposto all’attenzione del consiglio comunale. Credo possa essere pronto per la seduta prevista per il 14 ottobre. I componenti della giunta municipale da quando sono insediati hanno sempre preferito il fare all’annunciare, ma per quanto ci risulta non lasceranno nulla di intentato per raggiungere l’obiettivo che era nel nostro programma elettorale. In tutto questo è importante il lavoro che hanno fatto, che stanno facendo e che mi auguro continueranno a fare i componenti del comitato ‘Contiamoci’”.

Quindi, si stanno intersecando due strade per provare a raggiungere lo stesso obbiettivo? “Più che intersecando stanno viaggiando parallelamente – sostiene Giacomo Perocchio – e credo nulla osti da ambo le parti a farle confluire sullo stesso binario, visto che l’obbiettivo è lo stesso e ai cittadini interessa che venga raggiunto il più presto possibile, non chi lo raggiunge per primo”.

Però l’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, ha lasciato poche speranze di poter cambiare il progetto: “Ognuno recita il suo ruolo. Non è certo nell’interesse di Rfi cambiare il progetto e men che meno riproporre lo shunt ed evitare il passaggio del treno ad alta capacità in centro. È, però, nell’interesse della maggior parte della popolazione novese e quindi dell’amministrazione comunale attualmente in carica, che non lascerà nulla di intentato per bloccare il passaggio del supertreno  e farà tesoro di tutti i contributi utili. Chi mette in concorrenza la giunta Cabella e il comitato ‘Contiamoci’, probabilmente – concludono il segretario della Lega e la capogruppo di Forza Italia - ha altri obiettivi”.

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Masio

Schianto fatale
dopo la curva, muore 23enne

10 Novembre 2019 ore 13:55
.