Lunedì 16 Dicembre 2019

novi ligure

I ragazzi a scuola di missioni spaziali alla Altec

Visita degli studenti del Ciampini Boccardo a una delle più importanti realtà italiane dell'industria aerospaziale

I ragazzi a scuola di missioni spaziali alla Altec

NOVI LIGURE — Sabato 16 novembre gli studenti del “Ciampini-Boccardo” di Novi Ligure accompagnati dai docenti referenti del progetto “Spazio alla Conoscenza” (Corrado Campisi, Mauro Bisio, Katia Tonzillo, Maurizio Molo) e dal docente Marco Meli, hanno fatto visita ad una azienda che è una eccellenza per quanto riguarda il controllo e la logistica Spaziale, l’Altec di Torino. La visita è stata svolta in contemporanea alla manifestazione “Tra Scienza e Fantascienza” con ospiti di prestigio come il prof. Genta del Politecnico di Torino, presso l’Auditorium aziendale. Altec – Aerospace Logistics Technology Engineering Company – è il centro di eccellenza italiano per la fornitura di servizi ingegneristici e logistici a supporto delle operazioni e dell’utilizzazione della Stazione Spaziale Internazionale e dello sviluppo e della realizzazione delle missioni di esplorazione planetaria.

Una società pubblico-privata partecipata dalla maggiore azienda spaziale europea, Thales Alenia Space e dall’Agenzia Spaziale Italiana, Asi. All’interno dell’azienda opera personale distaccato della Nasa e dell’Esa. I servizi di Altec vanno dal supporto ingegneristico e logistico, all’addestramento degli astronauti, al supporto agli esperimenti in particolare di biomedicina, al processamento di dati scientifici, allo sviluppo e alla gestione del segmento di terra di programmi spaziali e alla promozione della cultura spaziale. Con questa visita gli studenti hanno avuto la possibilità di ammirare e conoscere dei laboratori molto importanti come il Mission Support Center (Mcs) che è l’elemento qualificante di Altec come centro di terra dedicato alle attività di supporto real-time (ossia in collegamento diretto) alle operazioni di missione.  Il Centro Altec è parte del segmento di terra nazionale che l'Agenzia Spaziale Italiana ha implementato per il supporto alle attività relative al programma Stazione Spaziale Internazionale.

Altro ambiente visitato, è stato la Neutral Buoyancy Test Facility (Nbtf) che permette di simulare i movimenti tipici di un ambiente a ridotto valore di gravità. L’impianto è utilizzato per l’ottimizzazione dei progetti dei Moduli Abitati della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) così come permette di sviluppare e verificare le operazioni di volo e l’ addestramento degli Astronauti sia con simulazioni di attività all’interno dei moduli (Iva) sia all’esterno (Eva). E infine il laboratorio Rocc (Rover operation control center) stazione di controllo per le future missioni marziane del Rover Europeo Rosalind. Gli appuntamenti spaziali proseguiranno ancora il 13 dicembre per l’Open Day serale, quando i ragazzi parleranno via Skype con il pilota collaudatore di Virgin Galactic.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La storia

Tabaccaio aggredito reagisce
col bastone: denunciato

06 Dicembre 2019 ore 11:19
Carabinieri

Novi Ligure: cinque denunciati
nel weekend

09 Dicembre 2019 ore 16:23
.