Domenica 26 Gennaio 2020

borghetto borbera

Val Borbera, premiata l'azienda che Moro dedicò alla moglie

La macelleria "Da Pina" premiata alla Camera di commercio: il fondatore dedicò l'insegna a sua moglie. Oggi alla guida ci sono i figli

Val Borbera, premiata l'azienda dedicata alla madre

BORGHETTO BORBERA — C’è anche un’azienda di Borghetto Borbera tra quelle che oggi alla Camera di Commercio di Alessandria riceveranno il premio “Per l’impegno imprenditoriale e per il progresso economico”. Si tratta della ditta Da Pina che si è aggiudicata il riconoscimento nel settore agricoltura.

L’azienda ha sede a Molo e si occupa di allevamento di suini, e di trasformazione e vendita dei prodotti freschi e stagionati che ne derivano. «La nostra è una piccola realtà a conduzione familiare, ci lavoriamo in quattro più due dipendenti – racconta Marco Moro, che insieme al fratello Stefano guida l’azienda – La macelleria è stata aperta esattamente quarant’anni fa da mio padre, che dedicò l’insegna a mia madre Pina».

Con il tempo, le capacità produttive sono cresciute, così come i gusti del pubblico: «Un tempo si lavorava soprattutto d’inverno – spiega Moro – Oggi invece i dati ci dicono che il consumo di certe tipologie di salumi in estate non cala più, ad esempio perché le grigliate sono ormai diventate d’uso comune».

L’azienda dei fratelli Moro fa parte del Consorzio del Salame nobile del Giarolo, una prelibatezza che nasce nel territorio compreso tra le valli Curone, Grue, Ossona, Borbera e Spinti. Si chiama così perché prodotto esclusivamente con tutte le parti nobili del maiale: quelle magre provengono da prosciutto, coppa, culatello, spalla, lonza, filetto; mentre quelle grasse sono ricavate da pancetta, gola e prosciutto.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Cani a spasso, c'è l'obbligo di museruola e bottiglietta

22 Gennaio 2020 ore 05:30
La svolta

Omicidio Pregnolato:
Michele Venturelli ha confessato

25 Gennaio 2020 ore 20:58
.