Domenica 12 Luglio 2020

novi ligure

Associazioni, il Comune taglia i contributi del 25 per cento

Il caso sollevato in consiglio comunale. Cuccuru: "Il taglio lineare di circa il 25 per cento ha riguardato tutte le associazioni"

novi municipio

NOVI LIGURE — Un taglio lineare di circa il 25 per cento ai contributi erogati alle associazioni cittadine: lo ha affermato l’assessore alla Cultura Costanzo Cuccuru, nel corso del consiglio comunale di lunedì. Sollecitato da un intervento del capogruppo dei Democratici Simone Tedeschi, che lamentava un taglio ai contributi dati al Corpo musicale Romualdo Marenco, l’assessore ha replicato che la decurtazione ha riguardato tutte le associazioni e che complessivamente sono stati erogati 33 mila euro.

Durante la riunione è stata approvata a maggioranza (10 voti favorevoli e 5 contrari) la 14esima variazione di bilancio. In particolare – ha spiegato il sindaco Gian Paolo Cabella – sono state affrontate due criticità: lo sforamento rispetto alle previsioni di inizio anno della gestione calore (circa 354 mila euro), che è stato coperto con una parte dell’avanzo accantonato per le società partecipate, e il mancato introito che Srt corrisponde ai Comuni sede di discarica (circa 127 mila euro) a causa dei minori conferimenti dei Comuni in cui è partita la raccolta differenziata porta a porta.

Quest’ultima partita, che raggiunge la cifra totale di circa 246 mila euro con altre spese di smaltimento rifiuti, è stata coperta con l’avanzo disponibile delle spese correnti. Sempre con l’avanzo disponibile sono stati finanziati contributi per le associazioni cittadine (33 mila euro) e spese per il personale relative al fondo di contrattazione collettiva (78 mila euro).

Durante le dichiarazioni di voto il capogruppo dem Tedeschi e il consigliere Rocchino Muliere si sono detti contrari a una manovra che vede tra i punti centrali il reperimento di risorse a seguito della scelta di rimandare il nuovo sistema di raccolta rifiuti. Tedeschi ha criticato l’assenza di risorse destinate all’apertura dei bagni pubblici e al rimborso delle rette degli asili nido in seguito alla chiusura degli stessi nei giorni dell’emergenza alluvionale.

Per quanto riguarda i rifiuti, il sindaco e l’assessore all’Ambiente Roberta Bruno, hanno replicato che sono in programma numerosi incontri con Gestione Ambiente per consentire di partire al più presto con il nuovo sistema di raccolta. Cabella, inoltre, ha informato che a breve sarà siglata una convenzione con il Cit per la riapertura dei bagni pubblici, mentre le rette degli asili nido potranno essere recuperate con più giornate di servizio disponibili a fine anno scolastico.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
.