Mercoledì 26 Febbraio 2020

novi ligure

Il mercato del giovedì si allunga in via Roma

Da domani nuove bancarelle con operatori selezionati. Attenzione ai divieti: auto vietate anche ai possessori di autorizzazione

Il mercato del giovedì si allunga in via Roma

Il mercato di piazza XX

NOVI LIGURE — Il mercato del giovedì si allunga in via Roma: da domani, 6 febbraio, nuovi banchi che saranno collocati lungo via Roma a Novi Ligure. Il provvedimento, dicono dall’amministrazione comunale, rientra nel progetto di riqualificazione del tessuto commerciale del centro storico.

Sono stati individuati nove operatori che proporranno diverse categorie merceologiche. In via Roma troveranno spazio biancheria e tessuti per la casa, prodotti per l’igiene della casa e della persona, intimo, accessori di abbigliamento e scarpe, capi in pelle, bigiotteria, abbigliamento per bambino. È previsto anche uno spazio per il settore alimentare specializzato in rosticceria e hamburger. Un autobanco con carni e rosticceria troverà invece posto in piazza Carenzi.

Rimarranno, inoltre, alcuni posteggi che potranno essere assegnati agli operatori della “spunta” (coloro che ottengono per quella mattina il posteggio qualora sia assente qualche titolare).

«L’inserimento di nuovi ambulanti ha lo scopo di rendere più attrattiva l’area di via Roma durante il mercato settimanale, migliorando l’offerta di qualità per il consumatore», dicono dal Comune. Il bando per l’assegnazione degli spazi, infatti, non era aperto indistintamente a tutte le merci ma riguardava solo alcune tipologie di prodotti.

A seguito della collocazione dei nuovi banchi, da domani durante lo svolgimento del mercato settimanale (dalle 8.30 alle 13.00) verrà istituito il divieto di transito e sosta lungo via Roma a tutte le categorie di veicoli, compresi coloro in possesso di autorizzazione all’accesso. Dal divieto sono esclusi solo i veicoli delle forze di polizia e i mezzi di soccorso.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Pozzolo Formigaro

Coronavirus: due casi sospetti trasferiti
agli Infettivi

22 Febbraio 2020 ore 17:04
.