Lunedì 21 Settembre 2020

novi ligure

Dalla musica al teatro, dal vino alla fisica: è Hortus

La rassegna culturale organizzata a Corte Solferino questa settimana spazia tra molteplici argomenti

Dalla musica al teatro, dal vino alla fisica: è Hortus

Massimo Stona

NOVI LIGURE — È ancora la musica a dare il via alla quarta settimana di Hortus Conclusus, la rassegna culturale organizzata a Novi Ligure dal regista Andrea Lanza. Questa sera, martedì 18 agosto alle 21.00, nella consueta location di Corte Solferino (con accesso da via Oneto), il cantautore Massimo Stona presenterà le canzoni del ultimo album “Storia di un equilibrista”. Accompagnato da Alessandro Toselli al pianoforte e da Giovanna Vivaldi al violoncello, Stona (chitarra e voce) racconterà le storie contenute nel suo disco, prodotto da Guido Guglielminetti, storico produttore di Francesco De Gregori.

stefano bellottiDomani, mercoledì 19 agosto alle 21.00, appuntamento con il cinema, l’agricoltura e la realtà novese: a Corte Solferino sarà infatti proiettato “Resistenza naturale”, un docufilm sul vino naturale per la regia di Jonathan Nossiter che vede tra i protagonisti il novese Stefano Bellotti (foto al centro), precursore dell’agricoltura biodinamica scomparso due anni fa. A parlare di Stefano sarà la figlia Ilaria, 25 anni, che ne prosegue il percorso.

Giovedì 30 agosto, sempre in Corte Solferino alle 21.00, ospite di Hortus Conclusus sarà Francesco Rizzo, fisico dell’Enea specializzato nel campo della struttura della materia. Durante l’incontro si parlerà del progetto Iter, che punta a realizzare un reattore a fusione nucleare potenzialmente capace di fornire energia in modo sicuro e privo di emissioni serra, utilizzando l’idrogeno come forma di combustibile.

Il teatro sarà invece protagonista dell’evento di venerdì 21 agosto (Corte Solferino, ore 21.00). Carlo Orlando (foto in basso) ed Eva Cambiale sarà i protagonisti di “La sfida”, che narra del leggendario combattimento tra Mohammed Alì e George Foreman, avvenuto il 30 ottobre del 1974 sul ring di Kinshasa. Lo spettacolo è liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Norman Mailer ed è stato adattato per la scena da Mattia Fabris e Carlo Orlando; musiche di Massimo Betti.

Non ci sono però solo gli appuntamenti serali a Hortus Conclusus: giovedì 20 agosto alle 18.00 quarto e ultimo appuntamento con Isabella Macchi e le sue lezioni di teatro ai bimbi tra i 40 e i 10 anni. Il giorno seguente, sempre alle 18.00, incontro con Elisa Sarchi, che si occupa di teatro per il sociale e di progetti per l’inclusione. Sabato 22 agosto, alle 10.00, Carlo Orlando terrà un worskhop sul mondo dei simboli cinematografici.

Gli appuntamenti della rassegna Hortus Conclusus sono riservati ai soci e si tengono, salvo diverse indicazioni, alla Corte Solferino di Novi Ligure (accesso da via Oneto).

carlo orlando

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Medico positivo va al lavoro? Ospedale
in subbuglio

11 Settembre 2020 ore 16:16
.