Giovedì 01 Ottobre 2020

novi ligure

Tassa rifiuti, tariffe errate: la delibera è da rifare

Riconvocato per questa sera il consiglio comunale. All'ordine del giorno anche diverse interpellanze dell'opposizione

Palazzo Rosso, Tari: “Al lavoro affinché non ci siano aumenti”

NOVI LIGURE — Ancora un intoppo sul bilancio di previsione del comune di Novi Ligure. La delibera sulle tariffe Tari relative allo smaltimento dei rifiuti, approvata nella seduta fiume del 1° settembre, è da rifare.

La delibera specificava che le tariffe sarebbero restate invariate rispetto all’anno precedente, ma nell’allegato in cui vengono quantificate, le tariffe invece variano. Per questo motivo il consiglio comunale, riconvocato per oggi, lunedì 7 settembre, ha di nuovo all’ordine del giorno la delibera sulla Tari per rettificare l’errore formale.

Nella stessa seduta, convocata alle 21 presso il Museo dei Campionissimi, sono all’ordine del giorno sei interpellanze del gruppo dei Democratici per Novi (Simone Tedeschi, Rocchino Muliere, Alfredo Lolaico, Luca Patelli e Stefano Moro) su vari argomenti, tra cui la situazione in cui versa il Cit, i bagni pubblici di viale Saffi, il nuovo regolamento della consulta sportiva, le nomine nel gruppo Acos, il degrado in città e la consegna dei cassonetti sulla raccolta differenziata. All’ultimo punto una mozione di Lucia Zippo (Movimento 5 stelle) sull’ex istituto Oneto.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

.