Domenica 26 Settembre 2021

la pandemia

Contagi triplicati a Novi e Gavi. La val Borbera rimane covid free

Nell'ultima settimana crescita dei positivi anche se i numeri assoluti per ora sono bassi. Intanto prosegue la campagna vaccinale

Contagi triplicati a Novi e Gavi. La val Borbera rimane covid free

NOVI LIGURE — Sembrava quasi sparito, ma nel giro di una settimana il coronavirus è tornato a colpire. A Novi Ligure i contagi sono triplicati: secondo l’ultimo dato ufficiale, quello di ieri, sono 24 i positivi residenti in città (domenica scorsa erano 7 e da quasi due mesi non si superava la decina di unità). Lo stesso è accaduto a Gavi, dove sono 15 i malati, mentre una settimana fa erano 4.

Numeri in crescita un po’ in tutto il novese: 5 positivi ad Arquata e a Sardigliano, 4 a Bosco Marengo, 3 a Stazzano e a Carrosio, 2 a Serravalle, Vignole, Francavilla e Voltaggio, 1 a Pozzolo, Cassano e San Cristoforo. Rimane “covid free” praticamente tutta l’area della val Borbera e buona parte della val Curone.

Intanto prosegue la campagna vaccinale. L’hub di Novi Ligure chiuderà solo quattro giorni ad agosto (domenica 8, sabato 14, domenica 15, lunedì 16 e giovedì 19). Al centro fieristico è ammesso anche l’accesso diretto e senza prenotazione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni, gli over 60 e il personale scolastico.

La vaccinazione con accesso diretto è assicurata compatibilmente con le disponibilità delle dosi (vaccini Pfizer e Moderna per la fascia 12-59, vaccini Johnson & Johnson e AstraZeneca per la fascia degli over 60), tra le 9 del mattino e mezzogiorno.

La vaccinazione è consentita sia a chi non ha ancora aderito alla campagna vaccinale sia a chi si è già registrato su www.ilpiemontetivaccina.it. In quest’ultimo caso non è necessario cancellare la prenotazione, in quanto è il sistema a farlo in automatico dopo l’avvenuta vaccinazione.

I minorenni devono essere accompagnati da un genitore con autocertificazione, modulo di consenso alla vaccinazione e copie dei documenti di mamma e papà (le istruzioni dettagliate sono su www.ilpiemontetivaccina.it).

Nella modalità di vaccinazione ad accesso diretto, agli over 60 viene proposta la somministrazione del vaccino monodose J&J o del vaccino AstraZeneca. Manifestando la preadesione sul sito ilpiemontetivaccina.it in alternativa all’accesso diretto, i cittadini over 60 possono però scegliere il tipo di vaccino. Per il personale scolastico la tipologia di vaccino offerta attraverso l’accesso diretto segue esclusivamente il criterio anagrafico.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelletto d’Orba

Incidente di caccia: un uomo
trasportato in ospedale, è grave

19 Settembre 2021 ore 16:30
La tragedia

Morto nella notte il cacciatore ferito da un cinghiale

20 Settembre 2021 ore 10:11
.