Giovedì 17 Ottobre 2019

Cabella, Muliere e Zippo: per il sindaco è corsa a tre

A Novi Ligure Gian Paolo Cabella (centrodestra) e Lucia Zippo (M5s) contendono la carica al sindaco uscente Rocchino Muliere, che punta a un secondo mandato

Cabella, Muliere e Zippo: per il sindaco è corsa a tre
NOVI LIGURE – Candidati ai nastri di partenza: mancano poco più di tre mesi alle elezioni comunali del prossimo 26 maggio e a Novi Ligure sono ormai delineati i principali schieramenti in corsa. Dopo Rocchino Muliere, che chiede la conferma con una coalizione di centrosinistra a trazione Pd, e Gian Paolo Cabella, che ha ricompattato il centrodestra e si presenta con un’alleanza in cui la Lega è il maggiore azionista, ora tocca al Movimento 5 Stelle.

Che – seguendo l’esempio di importanti centri come Roma e Torino – punta su una donna: Lucia Zippo, oggi consigliere comunale e presidente della commissione Bilancio. Sessantaquattro anni, Zippo è consulente tributario e del lavoro. È stata tra i fondatori dell’associazione Iris, che si fornisce assistenza ai malati oncologici e alle loro famiglie.

Quello di Lucia Zippo era uno dei tre nomi che si facevano per il candidato dei grillini. Gli altri erano quelli dei due consiglieri comunali M5s: il capogruppo Fabrizio Gallo (già in lizza per diventare primo cittadino nel 2014, quando fu sconfitto al ballottaggio da Muliere) e Giacomo Chirico. Il primo da tempo aveva annunciato la propria intenzione di non volersi ricandidare come sindaco. Il secondo invece è entrato in consiglio comunale nel novembre 2015, dopo le dimissioni di Luigi Gambarotta. La scelta di Lucia Zippo appariva dunque la più naturale.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

serravalle scrivia

Fashion Festival, all'Outlet la carica dei 75 mila

15 Ottobre 2019 ore 05:30
.