Martedì 15 Ottobre 2019

Neoceram, scommessa vinta: in un anno superati i 30 addetti

L'azienda che si è insediata al Cipian produce pompette di altissima precisione per l'industria farmaceutica: "I nostri strumenti sono garantiti al millesimo di millimetro"

Neoceram, scommessa vinta: in un anno superati i 30 addetti
NOVI LIGURE – Si può parlare di scommessa vinta per la Neoceram, l’azienda che giusto un anno fa si è insediata in zona Cipian, a Novi Ligure, con l’obiettivo di arrivare ai trenta dipendenti. «Abbiamo da poco firmato l’assunzione del nostro 31esimo addetto», spiega infatti il responsabile Emanuele Repetto.

L’azienda – che dal 1985 ha radici in Belgio, nei pressi di Mons – si occupa della produzione di pompette in ceramica e in acciaio di altissima precisione, utilizzate soprattutto nell’industria farmaceutica. E quando si parla di “altissima precisione” non è un modo di dire: «Gli strumenti che realizziamo sono garantiti al micron, vale a dire al millesimo di millimetro», dicono dall’azienda.

Delle due linee di produzione dello stabilimento novese – ceramica e acciaio – la prima è considerata la più evoluta, grazie alla sterilizzazione pressoché perfetta che si può ottenere. In Italia è l’unica realtà di questo genere esistente e lavora in collaborazione anche con Arcelor Mittal, la multinazionale ora a capo dell’Ilva.

Neoceram opera in un capannone della zona Cipian da circa 1.800 metri quadrati suddivisi su due piani: l’area produttiva occupa circa mille metri quadrati, quella dedicata agli uffici circa 800. L’idea della Neoceram, inizialmente, era di aprire in via Raggio, nello spazio un tempo occupato dalla falegnameria Gamalero-Vernetti. Alla fine però è stato più comodo e veloce aprire al Cipian. Trentuno i dipendenti: «Solo quattro facevano già parte dell’azienda, gli altri sono tutti nuovi assunti», afferma Repetto.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

serravalle scrivia

Fashion Festival, all'Outlet la carica dei 75 mila

15 Ottobre 2019 ore 05:30
.