Sabato 24 Agosto 2019

Uscirà postumo l'ultimo libro dello storico Dino Bergaglio. Per lui anche la Torre d'Oro

La Torre d'Oro alla memoria e la pubblicazione del libro sulla tramvia Novi-Ovada, un progetto che gli stava molto a cuore: sono le iniziative che In Novitate realizzerà per ricordare Dino Bergaglio

Uscirà postumo l'ultimo libro dello storico Dino Bergaglio. Per lui anche la Torre d'Oro
NOVI LIGURE – La Torre d’Oro alla memoria e un libro sulla tramvia Novi-Ovada, un progetto che gli stava particolarmente a cuore: sono le iniziative che il centro studi In Novitate ha deciso di realizzare nel corso del 2019 per ricordare Dino Biagio Bergaglio, socio fondatore e vicepresidente del sodalizio nato nel 1983 per tutelare e diffondere la cultura, la storia e le tradizioni novesi.

Bergaglio, esperto di storiografia locale e autore di numerose pubblicazioni sulla storia del novese e di Tassarolo in particolare, sua terra natale, è scomparso nel dicembre del 2018. Prima della pensione aveva lavorato in Ferrovia per più di quarant’anni fino a diventare capostazione: nel 2015 aveva dato alle stampe un volume dedicato proprio alla “Storia delle ferrovie a Novi Ligure, dalle origini al Terzo Valico”.

Membro di diverse associazioni culturali e filantropiche, fu anche presidente della Sumps e primo presidente della Proloco di Tassarolo. Bergaglio venne insignito nel 2005 del titolo di Ufficiale al merito della Repubblica Italiana e nel 2012 ricevette l’onorificenza di Commendatore della Repubblica. Fu anche delegato dell’Anioc – l’associazione nazionale che riunisce i cittadini insigniti di ordini cavallereschi – e dell’Opera nazionale per i caduti senza croce.

In Novitate curerà l’editing e la stampa del libro, “La romantica tramvia di val d’Orba, Novi-Ovada”, un progetto che Bergaglio aveva in mente per raccontare la lunga e avventurosa storia del trasporto ferroviario nel novese. Con la collaborazione della Società Storica del Novese, il testo, unito al prossimo fascicolo della rivista “Novinostra – In Novitate”, raggiungerà gli associati e gli appassionati di storia locale.

A Dino Bergaglio, alla memoria, sarà inoltre assegnata la Torre d’Oro 2019. La consegna del premio, nel rispetto della tradizione, è prevista l’ultima domenica di settembre. Non è la prima volta che il prestigioso riconoscimento – giunto alla 35esima edizione – è conferito alla memoria, ma in questa circostanza ha una valenza particolare, perché l’idea di un riconoscimento ai novesi che si sono particolarmente distinti o si distinguono, nei vari campi dell’arte, della letteratura e delle scienze, contribuendo al progresso economico e civile della città, è stata suggerita dallo stesso Dino Bergaglio. «È una significativa testimonianza del suo grande amore per il novese e del suo impegno per valorizzarne le eccellenze storiche e culturali», dice il presidente di In Novitate Renzo Piccinini.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.