Venerdì 20 Settembre 2019

cantalupo ligure

Escursioni sicure, il Soccorso alpino spiega come fare

A Cantalupo Ligure una giornata con i tecnici del Soccorso alpino e gli istruttori del Cai, per un escursionismo senza rischi

trekking

CANTALUPO LIGURE – L’estate è uno dei periodo più gratificanti per fare una passeggiata o un trekking su uno dei tanti sentieri che la provincia di Alessandria ha da offrire. La montagna, anche quella del nostro Appennino, può però riservare pericoli e rischi: per questo il Soccorso alpino e speleologico, insieme al Cai, ha lanciato per domenica 16 giugno la giornata nazionale “Sicuri sul sentiero”.

Per l’alessandrino l’appuntamento è ai Piani di San Lorenzo (Cantalupo Ligure), alle pendici del monte Giarolo. Lo scopo – spiegano dalla delegazione provinciale del Soccorso alpino e speleologico che organizza la manifestazione grazie al contributo della Fondazione Cral – è prevenire gli incidenti tipici della stagione estiva percorrendo sentieri, ferrate o falesie, esplorando grotte o sperimentando il canyoning oppure ancora quando si va semplicemente per funghi.

La finalità principale dell’iniziativa è creare sensibilità, ovvero accrescere la consapevolezza dei rischi e dei limiti personali accettabili nella frequentazione dell’ambiente montano e ipogeo, soprattutto in quanti si avvicinano alla montagna in modo superficiale.
«Nella stagione estiva – spiegano dal Soccorso alpino – si concentra la maggioranza degli interventi di soccorso, molti dei quali mettono in evidenza la difficile percezione dei rischi soprattutto da parte di chi ha poca esperienza, anche su terreno facile. L’escursionismo, non solo per una questione di grandi numeri, occupa sempre i primi posti delle statistiche dei nostri interventi». Emblematica poi è la casistica dei cercatori di funghi che fa registrare innumerevoli incidenti, nella maggioranza dei casi per scivolata.

Ai Piani di San Lorenzo, dalle 9.00 alle 17.00, sarà presente punto informativo sulla sicurezza nell’attività escursionistica con tecnici del Soccorso alpino, istruttori ed accompagnatori del Cai e guide. Inoltre sarà effettuata una simulazione di ricerca e recupero di persona dispersa con unità cinofile e l’utilizzo di gps, cartografia digitale e sistemi di geolocalizzazione.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Cronaca

Auto si ribalta
a Frugarolo

15 Settembre 2019 ore 09:52
.