Lunedì 06 Aprile 2020

novi ligure

Ecco la prima casa solidale dove i giovani aiutano gli anziani

A Villa Zucca quattro unità abitative per giovani coppie e pensionati: sconto sull'affitto se ci si aiuta a vicenda

novi villa zucca

Villa Zucca prima della ristrutturazione

NOVI LIGURE — Un piccolo condominio dove le famiglie più giovani aiutano quelle più anziane, ottenendo “in cambio” un appartamento in affitto a canone agevolato. È l’idea alla base del progetto di housing sociale “Villa Zucca” che il Comune di Novi Ligure ha varato.

Il progetto, avviato sotto l’amministrazione Muliere e completato oggi dalla giunta Cabella, prevede quattro unità abitative da assegnare all’interno di Villa Zucca, in via Verdi. Il canone mensile è di circa 200 euro. Al bando possono partecipare giovani coppie con lavori precari, anziani, donne sole e con figli a carico e nuclei familiari monoreddito.

Il bando si è aperto oggi, martedì 17 marzo. Possono partecipare persone bisognose di soluzioni abitative perché ancora indecise sulle prospettive future (giovani coppie senza un progetto definito, giovani coppie con lavori precari), nuclei familiari composti da pensionati che presentano difficoltà nel superare gli ostacoli del vivere quotidiano, nuclei familiari monoreddito con figli e donne sole o con figli a carico inserite in un progetto di uscita dalla violenza.

Tra i requisiti per l’assegnazione rientrano la residenza da almeno cinque anni nel territorio regionale (con almeno tre anni nel Comune di Novi Ligure) e l’Isee compreso tra 6 mila e 21.300 euro. Il bando, le planimetrie degli alloggi e il modulo per la domanda sono reperibili e scaricabili dal sito istituzionale del Comune. La domanda va presentata entro il 16 aprile, salvo eventuali proroghe vista l’emergenza sanitaria in corso. Per informazioni: ufficio Affari Sociali (tel. 0143 772224, 772278 o 772253, mail aff.sociali@comune.noviligure.al.it).

“Abitare è sociale a Villa Zucca” nasce con l’intento di creare un piccolo condominio solidale, un punto di sostegno tra coloro che vi abitano. Il progetto è cofinanziato dalla Compagnia di San Paolo e realizzato in partenariato con la cooperativa sociale Azimut.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Malore improvviso,
muore 49enne

30 Marzo 2020 ore 14:05
serravalle scrivia

Sorpreso a girare in auto: non aveva nemmeno la patente

29 Marzo 2020 ore 16:00
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

30 Marzo 2020 ore 15:32
.