Giovedì 16 Luglio 2020

novi ligure

Ilva, Cabella: "Ok l'intesa sulla 'cassa', ma attenti al piano industriale"

"Fondamentale che la fabbrica continui a produrre"

Cessione Ilva, i commissari rinviano  ancora la scelta della cordata

Lo stabilimento Ilva di Novi Ligure

NOVI LIGURE — È stata raggiunta ieri pomeriggio un’intesa tra Arcelor Mittal e Rsu aziendali per la soluzione della vertenza presso lo stabilimento di Novi Ligure. L’accordo prevede, nel periodo dal 1° al 28 giugno, l’impiego di 323 unità complessive a settimana.

Positivo il commento del sindaco di Novi Ligure, Gian Paolo Cabella: «Al momento siamo soddisfatti di questo accordo che permette di far ripartire gli impianti e prevede la massima rotazione possibile del personale. Certo, la partita è ancora tutta da giocare in quanto bisognerà capire come sarà strutturato il piano industriale che l’azienda presenterà il prossimo 5 giugno».

«In questo particolare momento è fondamentale che lo stabilimento continui a produrre, da ciò dipende il futuro di migliaia di lavoratori, compreso l’indotto, e delle loro famiglie. Per questo – conclude Cabella – il Comune di Novi è e sarà sempre vicino ai lavoratori e si adopererà, per quanto possibile, affinché l’azienda possa continuare a creare quelle opportunità economiche quanto mai necessarie per tutto il territorio novese».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
Novi Ligure

Coronavirus:
un decesso
per polmonite rilancia i timori

14 Luglio 2020 ore 16:11
.