Sabato 26 Settembre 2020

novi ligure

Ilva, Cabella: "Ok l'intesa sulla 'cassa', ma attenti al piano industriale"

"Fondamentale che la fabbrica continui a produrre"

Cessione Ilva, i commissari rinviano  ancora la scelta della cordata

Lo stabilimento Ilva di Novi Ligure

NOVI LIGURE — È stata raggiunta ieri pomeriggio un’intesa tra Arcelor Mittal e Rsu aziendali per la soluzione della vertenza presso lo stabilimento di Novi Ligure. L’accordo prevede, nel periodo dal 1° al 28 giugno, l’impiego di 323 unità complessive a settimana.

Positivo il commento del sindaco di Novi Ligure, Gian Paolo Cabella: «Al momento siamo soddisfatti di questo accordo che permette di far ripartire gli impianti e prevede la massima rotazione possibile del personale. Certo, la partita è ancora tutta da giocare in quanto bisognerà capire come sarà strutturato il piano industriale che l’azienda presenterà il prossimo 5 giugno».

«In questo particolare momento è fondamentale che lo stabilimento continui a produrre, da ciò dipende il futuro di migliaia di lavoratori, compreso l’indotto, e delle loro famiglie. Per questo – conclude Cabella – il Comune di Novi è e sarà sempre vicino ai lavoratori e si adopererà, per quanto possibile, affinché l’azienda possa continuare a creare quelle opportunità economiche quanto mai necessarie per tutto il territorio novese».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Coronavirus, caso
alle 'Pascoli':
una classe
in isolamento

17 Settembre 2020 ore 11:40
.