Venerdì 25 Settembre 2020

Solidarietà

Un milione di euro per l’emergenza Covid-19

Dalle Fondazioni Solidal e Cassa di Risparmio alle strutture sanitarie della provincia

Alessandria, deceduto uomo di 75 anni in ospedale

ALESSANDRIA - Un milione di euro: è la cifra donata dalle Fondazioni Solidal e Cassa di Risparmio di Alessandria alle strutture sanitarie della provincia per affrontare l’emergenza da Covid-19, una cifra che ha superato anche la più ottimistica delle aspettative.

“Ammettiamo di essere sinceramente emozionati – affermano Luciano Mariano, presidente della Fondazione Cral, e Antonio Maconi, presidente della Fondazione Solidal – nel raggiungere questo magnifico traguardo di devolvere un milione di euro agli ospedali del territorio. Siamo rimasti davvero meravigliati di come, in un periodo così difficile e caotico per l’intera popolazione, tutte le realtà si siano unite per correre insieme questa grande maratona di solidarietà dimostrando non solo un’immensa generosità ma anche spirito di sacrificio, fratellanza, senso civico e tanta iniziativa. Numerosi sono infatti i gesti d’aiuto che ci sono giunti da piccoli e grandi donatori che hanno formato un vero e proprio popolo solidale: quello che ci ha più colpiti è stato sicuramente da una parte l’affetto e la fiducia dimostrati dai singoli che hanno sostenuto la causa con donazioni da 5 o 10 euro, anche più volte ripetute nel tempo, proprio a testimonianza di voler fare il possibile nonostante la crisi dovuta al lockdown, dall’altra invece la partecipazione di comunità diverse tra loro come quella cinese e islamica che hanno fatto sentire in maniera attiva e concreta la loro vicinanza”.

I fondi raccolti in questi mesi sono stati mano a mano devoluti all’Azienda Ospedaliera di Alessandria e all'Azienda Sanitaria Locale, alle Croci che collaborano con il 118 e alle rsa locali per rispondere in modo tempestivo alle specifiche esigenze di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di macchinari per la respirazione, fino ad arrivare a oggi con il raggiungimento di un milione di euro donati complessivamente.

“All’inizio della campagna #fermiamoloinsieme avevamo chiesto di non lasciare soli gli operatori sanitari e i pazienti in questo momento di grande difficoltà e fatica – concludono Mariano e Maconi - il nostro grazie va a tutti voi perché non lo avete mai fatto, anzi, avete saputo creare un abbraccio di forza e positività che li ha sempre accompagnati e li supporta ancora oggi in questa seconda fase. Grazie perché da soli non avremmo mai potuto raggiungere questo importantissimo risultato”.

La raccolta continua, ma a favore della ricerca per imparare a conoscere sempre meglio il virus e sconfiggerlo. Ciascun donatore può aiutare il proprio ospedale attraverso un bonifico intestato a
PRO ASL-AO AL UNITI CONTRO COVID-19
IBAN IT52 S 05034 10408 000000005537
oppure sul sito della Fondazione SolidAl attraverso il circuito PayPal.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Coronavirus, caso
alle 'Pascoli':
una classe
in isolamento

17 Settembre 2020 ore 11:40
.