Lunedì 13 Luglio 2020

Novi Ligure

Il Cit mette in mora il Comune

La decisione presa per i debiti antecedenti il 2019

Il Cit mette in mora il Comune

NOVI LIGURE - Il Cit mette in mora il Comune di Novi Ligure. Lo ha annunciato, poco fa, l’amministratore delegato Silvio Mazzarello, secondo il quale dalla valutazione dei Bilanci precedenti a quello dell’anno 2019 che sarà sottoposto alla valutazione dei soci tra fine giugno e metà luglio, è emerso che la mancanza di liquidità per pagare gli stipendi ai dipendenti del Consorzio intercomunale trasporti dipende dai crediti pregressi mai riscossi e dal mancato rispetto del piano di ristrutturazione aziendale del 2018, presentato dai componenti del Cda in carica all’epoca e approvato dall’assemblea dei sindaci.

L’amministratore unico della società partecipata da 17 Comuni, che ha il suo core business nel trasporto pubblico urbano e extraurbano, ha poi aggiunto: “L’analisi dei Bilanci relativi all’anno 2018 e a quelli immediatamente precedenti, ci porta a concludere che la mancanza di liquidità che oggi non ci permette di pagare gli stipendi ai dipendenti deriva dai debiti che i comuni hanno nei confronti di questa società, mai ripianati. Questo ci indicano i numeri che non lasciano spazio a commenti”.

Quello di Novi è tra i 17 Comuni soci del Cit  quello che detiene la percentuale più alta delle quote societarie della società per azioni a capitale pubblico.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
.