Giovedì 01 Ottobre 2020

novi ligure

Luoghi del cuore Fai, una firma per la torre del castello

Claudio Lauretta e suo figlio Martino sono i testimonial d'eccezione per la promozione dell'iniziativa

Al parco Castello quaranta alberi da abbattere

NOVI LIGURE — Claudio Lauretta e suo figlio Martino, che presto rivedremo protagonista di una fiction che andrà in onda in autunno, sono i testimonial d'eccezione per la nuova edizione de “I luoghi del cuore”, l’iniziativa del Fai che permette di ottenere fondi per il recupero e il restauro di opere architettoniche storiche, importanti per la comunità che vede come protagonista della sottoscrizione l'antica torre del Castello.

Quest’anno, grazie ad Andrea Scotto e a Francesco Maria Bianchi, quest'ultimo fondatore e referente del neonato comitato “la tua firma per il Castello di Novi”, si auspica di far salire nella classifica del Fondo Ambiente Italiano la torre così da ottenere finanziamenti per effettuare alcuni lavori di miglioría che permetteranno di rendere l'antica struttura nuovamente accessibile ai visitatori, in sicurezza. Si può firmare fino alla fine di dicembre. Tanti sono gli esercenti novesi che hanno aderito all’iniziativa così da permettere ai loro clienti di sostenere la nobile causa.

La torre del Castello, non è, comunque, l'unica bellezza artistica della città inserita ne “I luoghi del cuore”. Sono, infatti, in lizza anche Villa Minetta, dimora del conte Raggio, l'uomo più ricco d'Italia alla fine dell'800 che andrà all’asta il prossimo ottobre e la chiesa di Sant'Andrea, entrambe le strutture necessitano di interventi importanti per la loro salvaguardia. Nella chiesa di Sant’Andrea sono ancora ben visibili le ferite del terremoto dell’11 aprile 2003.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

.