Lunedì 21 Settembre 2020

novi ligure

In arrivo le "nette toilette"? L'idea della giunta

In consiglio comunale si è parlato di bagni pubblici in seguito a una interpellanza del gruppo Dem

In arrivo le "nette toilette"? L'idea della giunta

NOVI LIGURE — “Nette toilette”: Novi come Londra e Berlino. Ecco di cosa si tratta: nelle città tedesche le amministrazioni pagano ai gestori degli esercizi pubblici un canone mensile (da 30 a 100 euro) per tenere aperti i loro servizi igienici al pubblico. Gli esercenti che aderiscono mettono un adesivo in vetrina per far sapere al pubblico che possono usare la toilette senza fare acquisti o consumare.

L'ipotesi della “nette toilette” è stata lanciata dal vicesindaco, Diego Accili, lunedì scorso, in consiglio comunale, in risposta all'interrogazione sui bagni pubblici di viale Saffi presentata dal gruppo Dem. La minoranza ha sollecitato la giunta alla luce di quanto era stato promesso mesi fa, ovvero che si sarebbero riaperti i servizi collocati al Movicentro. «Inizialmente – ha dichiarato il sindaco Gian Paolo Cabella – si pensava di darli in gestione al Cit ma il costo diventava davvero eccessivo perché avrebbe dovuto essere presente sempre il personale per pulizia e igienizzazione, poi abbiamo preso in esame la ristrutturazione dei vecchi bagni ma, anche in questo caso, la riqualificazione diventava onerosa».

Quindi sta prendendo forma l’idea di adottare anche in città la “nette toilette”: «In questo modo il Comune riuscirebbe a contenere i costi – ha spiegato Accili – e non avremmo più l'onere della gestione dei bagni pubblici».

E stasera a Novi Ligure tornerà a riunirsi il consiglio comunale, per esaurire gli argomenti rimasti in sospeso dall’ultima seduta. In particolare, si tratta di tre attività ispettive della minoranza. Il gruppo dei Democratici ha presentato un’interpellanza sull’ipotesi di revisione del regolamento della Consulta sportiva, nonché un’interrogazione sul nuovo servizio di smaltimento dei rifiuti e sulla consegna dei cassonetti. Il Movimento 5 Stelle invece è firmatario di una mozione in merito alla locazione dell’ex istituto Oneto, immobile di proprietà comunale. La seduta del consiglio comunale è in programma alle 21.00 al Museo dei Campionissimi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Medico positivo va al lavoro? Ospedale
in subbuglio

11 Settembre 2020 ore 16:16
.