Martedì 20 Ottobre 2020

novi ligure

Ciclismo, una fiction per promuoverlo tra gli studenti

L'idea della società sportiva Pietro Fossati, con il coinvolgimento di Pietro Bogliolo, professionista del settore video

Ciclismo, una fiction per promuoverlo tra gli studenti

Gian Paolo Ghelardi

NOVI LIGURE — Il ciclismo è sudore e fatica, ma è anche imprese al limite dell’eroico che non smettono di entusiasmare, nemmeno a distanza di decenni. Vicende che hanno ispirato pure il mondo del cinema: ne sanno qualcosa a Novi Ligure, patria dei due Campionissimi Fausto Coppi e Costante Girardengo, divenuti anche di recente protagonisti di fortunati film per la tv. E proprio Girardengo è stato primo presidente onorario della “Pietro Fossati”, la società sportiva novese che oggi intende dare vita a una inedita collaborazione tra ciclismo giovanile e fiction cinematografica.

Artefici dell’iniziativa Gian Paolo Ghelardi – presidente dell’associazione sportiva dedicata alla memoria di Fossati, il ciclista morto nel 1945 durante i bombardamenti alleati sulla città – e Piero Bogliolo, professionista novese del settore filmati e realizzazioni video.

Il nome dato al progetto – “La fiction cinematografica in aiuto del ciclismo giovanile provinciale” – ne esprime già i concetti fondamentali. Spiega Ghelardi:

Con la realizzazione di un filmato sul ciclismo amatoriale novese degli anni Trenta vogliamo ricordare la figura di Costante Girardengo e quindi la successiva nascita della “Pietro Fossati”. La società infatti si è sempre rivolta alle giovani generazioni per cercare di scoprire e aiutare nuovi talenti nel campo del ciclismo

L’obiettivo è promuovere il ciclismo giovanile del territorio, «ma anche la valorizzazione delle competenze esistenti a Novi nella realizzazione professionale di filmati e formare giovani studenti della zona che si occuperanno operativamente della fiction in qualità di registi e attori», dice Bogliolo.

Il coronavirus ha impedito l’organizzazione delle gare che tradizionalmente vedevano la “Fossati” in prima linea, come il Trofeo Primavera. «La proiezione del filmato nelle scuole e la diffusione sui social media servirà a promuovere un maggiore utilizzo della bicicletta», auspica Gian Paolo Ghelardi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

Serravalle Scrivia

Covid: alunna positiva, scuola media chiusa
una settimana

11 Ottobre 2020 ore 22:49
.