Domenica 29 Novembre 2020

Roma

Abbreviato per i reati d'omicidio? "No", la Corte ha deciso

La sentenza coinvolte la strage di Quargnento e i casi di Valenza e Casalnoceto

Abbreviato per i reati d'omicidio? No, la Corte Costituzionale ha deciso

Il palazzo dove ha sede la Corte Costituzionale

ROMA - La Corte Costituzionale ha emesso nel tardo pomeriggio un comunicato con cui rende note le decisioni assunte dopo l'udienza: "Non fondate le censure sull'esclusione del rito abbreviato per i delitti punibili con l'ergastolo".

Il testo: "La Corte costituzionale, riunita oggi in camera di consiglio, ha esaminato le questioni sollevate dai Tribunali di La Spezia, Napoli e Piacenza sull’inapplicabilità del giudizio abbreviato ai reati punibili con la pena dell’ergastolo. In attesa del deposito della sentenza, l’ufficio stampa della Corte fa sapere che le questioni sono state dichiarate non fondate. La disciplina censurata è espressione della discrezionalità legislativa in materia processuale, e non si pone in contrasto con i principi di uguaglianza e di ragionevolezza (articolo 3 della Costituzione), con il diritto di difesa (articolo 24 della  Costituzione), con la presunzione di non colpevolezza (articolo 27, secondo comma, della Costituzione), né con i principi del giusto processo, in particolare con quello della ragionevole durata (articolo 111, secondo comma, della Costituzione).
La sentenza sarà depositata nelle prossime settimane".

Di riflesso, la decisione investe anche i procedimenti alessandrini che vedono coinvolti casi con ipotesi di omicidio volontario. Si tratta, ad esempio, della strage di Quargnento, che vede imputati Giovanni Vincenti e la moglie Antonella Patrucco. Ma anche la drammatica vicenda di Valenza (accusato della morte di Ambra Pregnolato è Michele Venturelli), e di Casalnoceto (Andrea Pagani Pratis deve rispondere dell'omicidio del padre Antonello). 

Il 14 dicembre, dunque, si torna in aula davanti alla Corte d'Assise per il procedimento contro i Vincenti:si dovrà far luce sulla morte dei tre pompieri Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonino Candido. 

Sempre il 14 dicembre è prevista l'udienza (filtro) in Tribunale ad Alessandria contro Michele Venturelli. Il processo contro Andrea Pagani Pratis si terrà invece a febbraio. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La curiosità

I The Show? Stanno girando i loro video da Casale

23 Novembre 2020 ore 17:23
.