Sabato 01 Ottobre 2022

novi ligure

Pratiche online, il Comune potenzia i servizi di assistenza agli anziani

Con parte dei fondi finora usati per lo Sportello Immigrazione. «Che non sparirà», chiarisce l'assessore Franco

20 Aprile 2021 ore 19:00

di Elio Defrani

Pratiche online, il Comune potenzia i servizi di assistenza agli anziani

NOVI LIGURE — Novi potenzia il sistema di comunicazione rivolto agli anziani. In città più di un quarto della popolazione è rappresentata da over 65 e, in un mondo sempre più tecnologico, non tutti riescono a utilizzare i moderni sistemi informatici.

Smartphone e computer sono strumenti di uso quotidiano che ci permettono di accedere ai servizi comunali, sanitari, fiscali, di assistenza e sociali. Ma in tanti non sono in grado di “parlare” con la pubblica amministrazione attraverso i canali informatici.

Per questo, il Comune di Novi ha deciso di rinnovare completamente l’organizzazione degli uffici per le relazioni con il pubblico. «Vogliamo fare in modo che novesi più anziani non si sentano abbandonati quando devono presentare una pratica o richiedere un servizio attraverso il web – spiega l’assessore Marisa Franco – Come già accade per la prenotazione dei vaccini, l’Urp sarà a disposizione per aiutare le persone meno avvezze alla tecnologia nella compilazione di moduli online e altre eventualità simili».

Il nuovo sistema di comunicazione deve ancora essere studiato nei dettagli. Il piano sarà finanziato con parte dei 24 mila euro annui che fino a oggi venivano spesi per lo Sportello Immigrazione, un servizio che il Comune aveva affidato alla cooperativa sociale Azimut e che per il momento non sarà rinnovato (è in scadenza il 30 aprile).

«Lo Sportello Immigrazione non sparirà – chiarisce l’assessore Franco – Per il momento sarà gestito da personale comunale. Non è escluso che successivamente torni in capo a una cooperativa. Dipenderà dalla nuova organizzazione dei servizi, a cui procederemo tenendo conto delle diverse esigenze. Non appena saranno definite le caratteristiche dei nuovi servizi provvederemo a pubblicizzare orari e modalità di erogazione».

Fino al 30 aprile, comunque, gli utenti dello Sportello Immigrazione possono rivolgersi alla cooperativa Azimut telefonando al numero 0143 772240. Successivamente le informazioni potranno essere richieste all’Urp in piazza Dellepiane (telefono 0143 772277).

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
.