Giovedì 07 Luglio 2022

novi ligure

Rievocazioni, spettacoli e mostre: in città rivive l'epoca napoleonica

Da oggi e fino al 15 agosto tante le iniziative. Il clou sabato con attori, guide e animatori in costume

Rievocazioni, spettacoli e mostre: in città rivive l'epoca napoleonica

NOVI LIGURE — Da oggi e fino al 15 agosto Novi Ligure sarà teatro di una serie di eventi per la commemorazione dei 200 anni dalla morte di Napoleone. La città fu protagonista, proprio il giorno di Ferragosto del 1799, di una delle più importanti battaglie della Campagna d’Italia (conclusasi però con la sconfitta delle truppe francesi).

Si parte oggi con un convegno organizzato dall’associazione Novinostra – In Novitate, dal titolo “Bonaparte e il novese” che si terrà alle 21.00 nell’androne di palazzo Dellepiane e vedrà la partecipazione di Federico Cabella e Alberto Ramasso.

Fino al 7 di agosto sono in programma due mostre dedicate all’avvenimento, realizzate grazie alla direzione di Lucio piazza dell’associazione Novi 1799, che si snoderanno in città nei palazzi napoleonici per eccellenza: Palazzo Dellepiane, dedicato alla Battaglia di Novi, e Palazzo Durazzo, che ricorderà il generale napoleonico Joubert, reso disponibile grazie alla preziosa collaborazione del proprietario, Ferdinando Soldani. Nelle mostre saranno esposti anche un cappello di Napoleone e ci sarà un richiamo alle api, elemento importante nella simbologia napoleonica, offerto dal Museo dell’Apicoltura del Maglietto di Novi.

Il clou della manifestazione inizierà nel tardo pomeriggio di sabato 7 agosto quando la città si vivacizzerà grazie a iniziative gastronomiche, attività teatrali, animazioni e visite speciali. Tutte le iniziative sono coordinate dal presidente della proloco Marco Barbagelata, in collaborazione con la compagnia teatrale dei Matt’attori e gli studenti del Ciampini.

Per l’occasione, sabato saranno aperte anche la chiesa della Maddalena (grazie alla Confraternita della Maddalena) e la sede della Compagnia della Picca e del Moschetto in via Solferino per la visione del plastico della Battaglia di Novi. Il cannone della stessa Compagnia, dal Parco Castello, avvertirà la città dell’inizio della manifestazione; da lì attori, guide e animatori in costume accompagneranno i visitatori alle esibizioni seguendo gli orari programmati.

Oltre alle voci e ai colori, si potranno sentire i profumi e i sapori dell’epoca grazie alle pagnotte realizzate con l’Associazione panificatori novesi che verranno distribuite in piazza Dellepiane insieme alla farinata delle “navi napoleoniche” (con il supporto di Luciano Lorito), mentre al Parco Castello su prenotazione (324 8772487) si potrà degustare la cena napoleonica.

La parte teatrale, curata dai Matt’Attori, metterà in scena nell’androne di Palazzo Dellepiane tre atti brevi ripetuti due volte, uno prima e uno dopo cena, che racconteranno momenti della storia della battaglia in visione novese dai tre titoli significativi: “Prima della battaglia”, “Ke momainti” e “Atto di morte di Jobert”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.