Venerdì 19 Agosto 2022

novi ligure

Lega: «I controlli sui conti della Tari saranno la tomba del Pd»

L'opposizione, forte di un parere del Csr a guida centrodestra, ritiene che i cittadini di Novi Ligure abbiano pagato tra 600 mila euro e 1,3 milioni più del dovuto

29 Novembre 2021 ore 08:15

di Elio Defrani

novi-ligure-tassa-rifiuti

NOVI LIGURE — La tassa rifiuti a Novi Ligure si conferma quale principale terreno di scontro tra maggioranza e opposizione. Forte di un parere del Csr, il Consorzio servizi rifiuti il cui presidente Angelo Ravera è stato nominato dal centrodestra, il Pd accusa l’amministrazione comunale di aver sbagliato i conti della Tari per un importo che va dai 600 mila agli 1,3 milioni di euro. Il tutto a danno dei novesi, che avrebbero avuto diritto a una riduzione della tassa e invece hanno subito un aumento di quasi il 10 per cento.

Per la Lega invece «il Partito Democratico dopo aver lasciato un buco di 500 mila euro sulla raccolta rifiuti continua a mentire ai cittadini e punta al fallimento delle società pubbliche». Secondo gli esponenti dal Carroccio, il tavolo di approfondimento istituito da Comune, Csr e Gestione Ambiente sui costi della raccolta rifiuti a partire dagli anni precedenti a oggi «sarà una tomba» per i Democratici: «Il loro attacco scomposto per cercare di far dimenticare ai novesi le 18 irregolarità segnalate alla Corte dei Conti si convertirà in un boomerang, probabilmente avremo elementi per segnalare la 19esima».

Pasticcio tassa rifiuti: «Costi maggiorati di quasi 1,3 milioni»

Il Csr risponde ai Democratici di Novi Ligure: il rincaro non è stato di 592 mila euro come ipotizzato, ma di oltre il doppio

«L’obiettivo della nostra amministrazione è sempre stato quello del pareggio dei conti del ciclo dei rifiuti, obiettivo che evidentemente in passato non è stato rispettato poiché al nostro insediamento ci siamo trovati un buco di 478 mila euro che ha creato enormi difficoltà nelle variazioni 2019 al Comune di Novi – dice la Lega – A fine 2020 i Piani economici di Novi e Tortona furono rivalidati poiché non calcolavano correttamente alcuni costi sostenuti dai Comuni e dalle società, il tutto senza clamore e nel rispetto della norma. Quest’anno si cerca di alimentare una polemica casualmente pochi giorni dopo il cambio di colore del cda di Gestione Ambiente».

Tassa rifiuti, «Dal Comune nessuna risposta sui costi della Tari»

L'accusa dei Dem alla giunta di Novi Ligure dopo l'aumento del 10 per cento in bolletta: «I cittadini hanno pagato più del dovuto?»

«L’obiettivo della Lega è quello di dare ai cittadini il miglior servizio e garantire una città pulita al minor costo possibile, nel rispetto degli equilibri di bilancio del Comune e delle società di raccolta e smaltimento – conclude la segreteria cittadina della Lega – Inoltre guardiamo con interesse al progetto rivoluzionario di fusione delle società di raccolta e smaltimento affinché si possa porre la parola fine al vecchio “spezzatino” voluto dal centrosinistra che oggi provoca enormi danni, basti vedere le recenti vicende della società 5 Valli».

Tari, conti sbagliati? «I novesi pagano 600 mila euro in più»

In consiglio comunale a Novi Ligure i dem chiedono chiarimenti sulla tassa rifiuti: «Costi per 5,6 milioni e piano finanziario da 6,2. Perché?»

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.