Lunedì 24 Gennaio 2022

novi ligure

Teatro Marenco, stagione per tutti i gusti (e tutte le tasche)

Il cartellone del teatro di Novi Ligure prevede 7 spettacoli di alto livello ma i prezzi sono rimasti in linea con quelli di dieci anni fa

gaia-de-laurentis-ugo-dighero-novi-ligure-teatro-romualdo-marenco-stagione-2022

Gaia De Laurentis e Ugo Dighero

NOVI LIGURE — Una stagione teatrale per tutti i gusti e per tutte le tasche. Il cartellone del teatro Marenco di Novi Ligure, presentato lunedì mattina, prevede sette spettacoli di alto livello ma i prezzi sono rimasti in linea con quelli in vigore dieci anni fa al Giacometti. Il costo del singolo biglietto è stato fissato a 25 euro (20 il ridotto), con la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento a 7 spettacoli (105 euro, in pratica 15 euro a evento) o a 3 spettacoli a scelta (60 euro).

Dal 16 al 23 gennaio coloro che hanno aderito all’iniziativa “Adottiamo il Marenco” potranno esercitare il diritto di prelazione; dal 24 gennaio la vendita sarà libera, anche su internet tramite il circuito www.vivaticket.it. La biglietteria del teatro sarà aperta al mercoledì e al venerdì dalle 17.30 alle 19.00; nelle giornate degli spettacoli, anche dalle 19.00 alle 21.00.

Teatro Marenco, stagione inaugurale al ritmo di prosa, danza e circo

Sette spettacoli per il primo cartellone del ritrovato teatro di Novi Ligure intitolato al compositore Romualdo Marenco

E nel caso in cui la pandemia vivesse una nuova fase di recrudescenza? Spettatori e abbonati non perderanno i loro soldi. Lo ha spiegato Matteo Negrin, direttore di Piemonte dal Vivo, la fondazione che riunisce i più importanti teatri in regione. «In base all’attuale normativa, anche in zona arancione i teatri possono rimanere aperti, con gli spettatori dotati di mascherina ffp2 e super green pass», ha detto. «Le compagnie teatrali però sono tenute a fermarsi se tra i componenti emergono episodi di coronavirus. In tal caso, lo spettacolo verrà riprogrammato nel corso dell’anno. Se ciò non fosse possibile, restituiremo i soldi».

Marenco: dalla nascita in povertà alla grande carriera

A 180 anni dalla nascita del compositore di Novi Ligure, Lorenzo Robbiano dedica il nuovo libro alla figura di Romualdo Marenco

«Il programma che ci attende – ha affermato l’assessore alla cultura Andrea Sisti – ha la qualità, la varietà e l’apertura alle esperienze internazionali necessarie per soddisfare anche il pubblico più esigente che, nell’atmosfera ottocentesca della sala, potrà apprezzare tanto la grande tradizione del teatro napoletano (con un classico di Peppino de Filippo, efficacemente riletto da Muscato) o il geniale Vivaldi, fatto rivivere dalla Spellbound Contemporary Ballet, quanto il più brillante teatro europeo, in particolare francese. Ed è bello sapere che, proprio sulla scia di autori di successo come Pierre Chesnot, Eugéne Labiche e Nathalie Sarraute, ospiteremo a Novi Ligure compagnie di grande prestigio e attori tra i maggiori, come Massimo Dapporto, Umberto Orsini e Franco Branciaroli (qui diretti da un altro grande maestro della regia e della scenografia, Pier Luigi Pizzi), che riporteranno la città di Paolo Giacometti laddove merita di stare: ai vertici del teatro italiano».

Leggi tutti gli articoli sulla riapertura del teatro Marenco

novi-ligure-teatro-romualdo-marenco-stagione-2022

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il video

Alessandria, rissa in via Pontida

16 Gennaio 2022 ore 15:02
Il lutto

Schianto di Astuti: Elisa aveva 49 anni

18 Gennaio 2022 ore 14:10
.