Giovedì 30 Giugno 2022

novi ligure

Pernigotti, lavoratori in assemblea permanente come nel 2018

I dipendenti vogliono chiarezza sul futuro dell'azienda. C'è attesa per il vertice al Mise che però rischia di arrivare troppo tardi

novi-ligure-pernigotti-presidio-assemblea-permanente

NOVI LIGURE — I lavoratori della Pernigotti tornano in assemblea permanente, come era stato nel novembre nero del 2018, quando la proprietà turca aveva annunciato la chiusura della storica azienda dolciaria di Novi Ligure.

A partire dal primo turno di domani, hanno annunciato le rsu della fabbrica congiuntamente ai sindacati di categoria Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, l’assemblea dei dipendenti diventerà permanente. La tensione è alta e i lavoratori pretendono dalla proprietà turca e anche dalle istituzioni risposte concrete sul futuro dell’azienda. «Risposte che ad oggi, nonostante tante rassicurazioni, ancora non sono arrivate – dicono i sindacati – Intendiamo pertanto con questa azione interrompere questa lenta e silenziosa agonia nella quale versano le persone da troppo tempo e ci aspettiamo di conoscere lo scenario futuro, qualsiasi esso sia».

«Pernigotti, subito un cambio di rotta
o la fabbrica è morta»

Presidio davanti all'azienda dolciaria di Novi Ligure: «Situazione peggiore che nel 2018, allora lo stabilimento produceva, ora è fermo»

A fine mese è previsto un vertice al Mise, il ministero dello Sviluppo economico; vertice che i sindacati hanno chiesto in tutti i modi di anticipare, perché il tempo è ormai agli sgoccioli: il 30 giugno scadranno gli ammortizzatori sociali e a quel punto l'unica prospettiva sarebbe la messa in liquidazione. Che, spiegano, farebbe il gioco dei Toksoz visto che a quel punto potrebbero portare all'estero marchio e produzione, esattamente come volevano fare nel 2018.

Pernigotti, i sindacati dal prefetto: «Bisogna stringere i tempi»

Dalla fabbrica di Novi Ligure si sollecita il vertice al Mise: «Il ministro dovrà rendersi conto degli impegni disattesi dai Toksoz»

Pernigotti, anche la Regione sollecita l'incontro al ministero

Sollecitata da Ravetti, l'assessore Chiorino si è impegnata a chiedere al Mise una convocazione urgente di sindacati e proprietà

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.