Giovedì 30 Giugno 2022

novi ligure

Tari, centrodestra: «I novesi non hanno pagato un euro di più»

Riunione della commissione Bilancio a Novi Ligure con un esperto del settore. Lega, Fi e Fdi: «Sulla tassa rifiuti avevamo ragione noi»

novi-ligure-raccolta-rifiuti-tari-tassa

NOVI LIGURE — Botta e risposta tra maggioranza e opposizione a Novi Ligure, che ancora litigano sulla tassa rifiuti. La minoranza ha messo a segno un punto con l’approvazione all’unanimità di una mozione presentata da Democratici e Cinque Stelle che “bacchetta” sindaco e giunta sulla gestione dei rifiuti.

Ma il centrodestra si è preso una rivincita ieri, in commissione Bilancio: pur se con molte incertezze – anche perché non c’è un quadro normativo chiaro – un esperto del settore intervenuto durante la riunione ha spiegato che i conti del Comune sulla Tari 2021 sono sostanzialmente corretti (ci sarebbe uno scostamento minimo, una decina di migliaia di euro).

Rifiuti, passa all'unanimità la mozione-accusa di Dem e M5s

Approvato dal consiglio comunale di Novi Ligure il documento dell'opposizione

«I novesi non hanno pagato un euro in più del dovuto – dicono oggi i rappresentanti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia – Il Pd ha preso una cantonata. Hanno affermato che ci sarebbe stato un aumento della tassa illegittimo per ben 1,2 milioni di euro a danno dei novesi. Qualche membro della sinistra in questi mesi ha anche cercato di fomentare azioni legali, ma a oggi ci risulta che non sia pervenuto alcun ricorso all’ufficio Tributi».

In realtà, i Democratici avevano sollevato la questione in consiglio comunale, ma era stato il Csr, il consorzio di bacino dei rifiuti, peraltro presieduto dall’esponente di Forza Italia Angelo Ravera, a segnalare che il Piano economico finanziario del Comune era stato maggiorato di oltre un milione di euro rispetto a quello approvato dal consorzio stesso sulla base delle regole di Arera, l’Autorità dei servizi pubblici.

Pasticcio tassa rifiuti: «Costi maggiorati di quasi 1,3 milioni»

Il Csr risponde ai Democratici di Novi Ligure: il rincaro non è stato di 592 mila euro come ipotizzato, ma di oltre il doppio

Chi abbia davvero seguito la strada corretta – se il Comune o il Csr – ancora non si sa: l’esperto giuridico ha spiegato che nel settore c’è grande confusione normativa e non resta che attendere un intervento del legislatore (o dei tribunali) per dipanare la questione.

Non è ancora detta la parola fine, dunque, ma dal centrodestra garantiscono che «l’obiettivo della nostra amministrazione è sempre stato quello del pareggio dei conti del ciclo dei rifiuti, obiettivo che in passato non è stato rispettato poiché al nostro insediamento ci siamo trovati un buco di 478 mila euro che ha creato enormi difficoltà nei conti».

Rifiuti, controlli incrociati all'anagrafe per scovare chi evade

Gestione Ambiente e Comune di Novi Ligure pronti alla "stretta" sugli abbandoni della spazzatura. In arrivo altre telecamere

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.