Lunedì 25 Gennaio 2021

novi ligure

Housing sociale a villa Zucca, più tempo per fare domanda

È stato prorogato al 4 giugno il termine per presentare la domanda relativa al bando "Abitare è sociale a Villa Zucca"

novi villa zucca

Villa Zucca prima della ristrutturazione

NOVI LIGURE — È stato prorogato a giovedì 4 giugno il termine per presentare la domanda relativa al bando di concorso indetto dal Comune di Novi Ligure “Abitare è sociale a Villa Zucca”, progetto di housing sociale, cofinanziato dalla Compagnia di San Paolo e realizzato in partenariato con la cooperativa sociale Azimut, che ha l’obiettivo di migliorare le opportunità abitative di persone che si trovano in situazioni di disagio psicosociale ed economico e in situazioni di vulnerabilità.

Le quattro unità abitative da assegnare si trovano all’interno di Villa Zucca, edificio situato accanto all’omonima scuola elementare e il canone mensile, concordato, varierà dai 200 ai 230 euro, a seconda del tipo di alloggio. Il progetto “Abitare è sociale a Villa Zucca” nasce con l’intento di creare un piccolo condominio solidale, ossia un luogo che non sia mera residenza, ma punto di aggregazione e sostegno per coloro che vi abitano, coinvolgendo la comunità di condomini, affinché possano contribuire a costruire un welfare comunitario e che investa nelle relazioni. Le persone non saranno quindi esclusivamente utenti passivi, ma risorse attivamente impegnate, soprattutto, nella condivisione degli spazi e nella cooperazione in diverse attività.

Al bando possono partecipare: persone bisognose di soluzioni abitative perché ancora indecise sulle prospettive future; giovani coppie senza un progetto definito, giovani coppie con lavori precari; nuclei familiari composti da pensionati che presentano difficoltà nel superare gli ostacoli del vivere quotidiano; nuclei familiari con figli, con un’esigenza prevalentemente abitativa, normalmente classificate come famiglia monoreddito, non più sufficiente a sostenere i costi dell’affitto; donne sole o con figli a carico inserite in un progetto personalizzato di uscita dalla violenza entro i programmi attuati dai servizi a ciò dedicati.

Tra i requisiti per l’assegnazione dell’alloggio rientrano la residenza anagrafica da almeno cinque anni nel territorio regionale (con almeno tre anni, anche non continuativi nel Comune di Novi Ligure) e l’Isee non superiore a 21.329,17 e non inferiore a 6.000 euro. Il bando, le planimetrie degli alloggi e il modulo per la domanda si trovano sul sito del Comune e per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Affari Sociali del Comune ai numeri 0143 772224, 0143 772278 e 0143 772253 o tramite mail all’indirizzo: aff.sociali@comune.noviligure.al.it.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Il video

Quargnento: il procuratore e la tragedia

15 Gennaio 2021 ore 11:06
.