Martedì 03 Agosto 2021

gavi

Pratolungo, inaugurato il primo "anello" del Cammino PiemonteSud

Un sentiero di quasi 7 chilometri percorribile a piedi o in mountain bike che si snoda tra vigneti, boschi e calanchi

Pratolungo, inaugurato primo "anello" del Cammino PiemonteSud

PRATOLUNGO (GAVI) — Un sentiero che si snoda per quasi 7 chilometri tra vigneti, boschi e calanchi: è l’Anello di Pratolungo, il percorso escursionistico ideato a Gavi da Francesco Arecco e Danilo Repetto per l’ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino Piemontese. L’Anello fa parte di un progetto ben più ampio, sempre firmato da Arecco e Repetto, il Cammino del PiemonteSud (www.piemontesud.it).

L’anello avrà un carattere decisamente innovativo, perché sarà corredato da audioguide che permetteranno una fruizione avanzata del territorio. Allo stesso tempo, è profondamente legato alla tradizione, perché ripercorre sentieri storici per questa frazione di Gavi ma anche vie di importanza nazionale, percorse in passato, per citare un uomo illustre, dal Barbarossa.

Alla realizzazione dell’Anello ha lavorato anche il Rotary Gavi-Libarna. Cartina, traccia gps e presto anche le guide, sono reperibili su www.rotarygavilibarna.org/anellodipratolungo.

Il sentiero, che si percorre in circa due ore e mezza e ha una difficoltà medio-bassa, fra il turistico e l’escursionistico, è stato testato ieri da una quindicina di rotariani e amici, con la guida di Massimo Mazzarello, della Proloco di Pratolungo.

Guarda la photogallery

È stato anche realizzato e consegnato alla Proloco un cartello informativo che sarà installato all’inizio del percorso. Sono state inoltre realizzate mappe del sentiero, che saranno distribuite a Gavi e nei Comuni limitrofi, per diffondere la conoscenza di questo anello.

Durante la cerimonia di inaugurazione che si è svolta ieri, Walter Ansaldi ha ricevuto dal presidente Giancarlo Laguzzi l’importante onorificenza “Paul Harris”, destinata ai rotariani che si impegnano in progetti di successo, per il suo lavoro al convegno che il Club organizzerà a settembre prossimo per lo sviluppo del territorio tramite la messa in rete e gli strumenti innovativi.

Inoltre è stato conferito il “Prix Servir” all’ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino piemontese, in persona del presidente Danilo Repetto. Questo premio, che comporta anche un contributo in denaro, è conferito ogni anno dal Club Rotary Gavi-Libarna a una associazione che ha svolto una particolare attività di assistenza o sviluppo sul territorio. «L’ente premiato ha sviluppato in questi anni progetti ambiziosi e inclusivi come il Cammino del PiemonteSud e il Festival Permanente del PiemonteSud e quindi merita l’appoggio e il riconoscimento del Club», dicono dal Rotary.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Motociclista muore
nell’impatto contro guard rail

24 Luglio 2021 ore 10:15
.