Mercoledì 17 Agosto 2022

pozzolo formigaro

Sapori a due ruote, una "Dolce gita" sui colli dei Campionissimi

La organizza tra Pozzolo Formigaro e Castellania Coppi il nuovo Distretto del Commercio per ricordare il 39esimo Tour de France

26 Aprile 2022 ore 16:00

di Elio Defrani

dolce-gita-pozzolo-formigaro-distretto-commercio-campionissimi

POZZOLO FORMIGARO — Una passeggiata in bici nelle colline dei Campionissimi, con soste deliziose in ogni Comune per gustare le specialità locali come salumi, formaggi, miele e dolci, vuole essere il biglietto da visita del Distretto del Commercio “I Borghi dei Campionissimi”, istituito di recente dalla Regione.

Domenica 8 maggio – per celebrare il 70esimo anniversario del Tour de France che ha visto Sandrino Carrea maglia gialla e il giorno dopo la vittoria di Fausto Coppi sull’Alpe d’Huez, dove l’Airone scrisse una pagina indelebile del ciclismo – il Distretto propone una “Dolce Gita” all’insegna degli Anni Cinquanta, quando nelle nostre famiglie due erano i simboli della vita quotidiana: Ava, il detersivo che regalava i punti, e il budino Elah che ogni mamma in ogni paese preparava con ricette diverse, curiose e sempre buonissime.

E sarà proprio il budino Elah il leit motiv di questa “Dolce Gita” perché in ogni sosta ci sarà una ricetta curiosa e geniale: con amaretti, nocciole, fragole, timorasso, pesche e dolci del forno. Ogni partecipante riceverà una t-shirt e una card per le degustazioni. Si parte dal castello di Pozzolo Formigaro alle 9.30, ovviamente dopo una colazione con caffè, brioches e focaccia.

Vaccino, scienziata pozzolese
rinuncia al brevetto: verso il Nobel?

Maria Elena Bottazzi: «Aiutare le persone è un privilegio speciale». Domani conferenza all'istituto Ciampini di Novi Ligure

Il costo di adesione è simbolico: 15 euro per gli adulti e 10 per i bambini, per un massimo di 150 partecipanti (inviare mail a prolocopozzolese@gmail.com). Sarà possibile l’adesione anche alla partenza per i posti rimasti disponibili.

Da Pozzolo si andrà a Villalvernia (focaccia del forno e salumi), poi a Cassano Spinola (il fantastico miele di Acerbi, il casau casau del forno). Si salirà a Sardigliano (focaccia preparata da Feeling con prosciutto Sabbione) poi Sant’Agata Fossili e Paderna (sempre pane e salame e gli spettacolosi vini di Gianni), Carezzano (salame Pernigotti) per finire a Castellania Coppi con brindisi finale contornato dal budino al timorasso e formaggio Montébore.

«La terra dove Fausto Coppi scoprì di essere nato per andare in bicicletta», come scrisse Candido Cannavò, si presenta in maniera dolce e gentile. Sarà occasione per conoscere meglio piccoli borghi, strade minori immerse nella primavera, incontrare piccoli produttori locali che con modestia e grande capacità rinnovano antiche ricette che ci ricordano i profumi dell’infanzia.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.