Giovedì 30 Giugno 2022

novi ligure

Addio a Gianni Malfettani, una vita per politica e sport

È stato assessore e consigliere comunale per il Pci, ma il suo nome è legato anche alla Comollo di Novi Ligure, la squadra di calcio cittadina

gianni-malfettani-novi-ligure-morto

Gianni Malfettani

AGGIORNAMENTO — I funerali di Gianni Malfettani si svolgeranno mercoledì 18 maggio alle 15.30 presso la chiesa del Sacro Cuore, a Novi Ligure; rosario nella medesima chiesa, martedì 17 alle 20.30.

NOVI LIGURE — È morto oggi all'età di 76 anni Gianni Malfettani, uno dei volti più noti a Novi Ligure. In politica da sempre – fu dirigente dei Giovani Comunisti all'epoca del Pci – Malfettani è stato assessore comunale dal 2004 al 2009, consigliere dal 1995 al 1999 e poi di nuovo dal 2010 al 2014, e presidente del consiglio dal 1999 al 2004. È stato anche assessore comunale a Pozzolo Formigaro e presidente del Cit, il consorzio dei trasporti locali. È stato un dipendente comunale, per molti anni alla direzione della biblioteca civica. 

Nel Pci ebbe incarichi di rilievo: fu segretario della sezione “T. Testa”, quella del centro cittadino, la più importante e la più numerosa delle diverse sezioni novesi del Partito Comunista. Insieme ad altri dirigenti comunisti di Novi si oppose alla svolta di Occhetto del 1989 anche se inizialmente aderì al Pds, da cui uscirà nel 1998 per aderire al Pdci.

Più di recente aveva iniziato il suo impegno nell'Anpi, l'associazione dei partigiani italiani: era segretario della sezione novese dal 2016 e nel 2021 il suo mandato era stato rinnovato. Le sue ultime uscite pubbliche erano state proprio durante le celebrazioni della Liberazione, il 25 aprile scorso.

Malfettani è stato anche dirigente sportivo: da ultimo era stato nominato presidente onorario della Tiger Novi, squadra di calcio che milita in terza categoria, ma il suo nome è indissolubilmente legato a una squadra amatissima dai novesi, la Comollo.

«La Comollo Novi, squadra di calcio fondata nel 1956 in onore di un giovane assessore comunista morto in un drammatico incidente motociclistico l’anno prima, lo ha visto fare tutto: il presidente, il dirigente, il magazziniere e se era necessario anche il guardalinee. Grazie a lui e ai tanti collaboratori che ha saputo coinvolgere raggiungerà anche il campionato di Promozione quando questa era una categoria di tutto rispetto – ricorda l'amico Salvatore Campanile – Grazie alla Comollo e a Gianni, centinaia, forse migliaia di giovani novesi hanno potuto giocare al calcio per la passione e per il solo gusto, senza contare che da quelle schiere sono emersi anche dei talenti importanti approdati a categorie superiori».

Gramsci e la nascita del Partito Comunista, oggi in biblioteca

Organizzato in occasione dei cento anni dalla fondazione del PcdI, avvenuta a Livorno nel 1921

«Da due stagioni Gianni Malfettani era stato nominato fra i presidenti onorari e con lui l’asd Tiger Novi aveva ripreso, dopo la pausa del Covid, la manifestazione del Memorial “Mario e Giuseppe Malfettani”, papà e zio di Gianni – spiegano dalla società – Nello scorso mese di aprile si era svolta la 38esima edizione del Memorial alla quale Gianni Malfettani era intervenuto per effettuare la premiazione dei ragazzini. Tutti lo ricordiamo con affetto, con i suoi passati politico di assessore allo Sport, di consigliere comunale e di presidente della storica Polisportiva Comollo Novi».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.