Venerdì 05 Giugno 2020

novi ligure

Un cinema "drive in" per l'estate dei novesi

L'idea è allestirlo nel piazzale delle caserme Giorgi: "Abbiamo già studiato soluzioni per non disturbare i residenti", dice Perocchio

Un cinema "drive in" per l'estate dei novesi

NOVI LIGURE — Un cinema “drive in” per l’estate dei novesi, come nell’America degli anni Cinquanta. L’ipotesi è al vaglio dell’amministrazione comunale. «Insieme agli assessori Pino Dolcino e Costanzo Cuccuru stiamo valutando quale potrebbe essere la location più adatta – spiega il consigliere comunale Giacomo Perocchio (Lega) – Per ora la scelta è caduta sul piazzale della ex caserma Giorgi in via Verdi».

È probabile che le classiche manifestazioni estive non si possano svolgere (il consorzio dei commercianti Cuore di Novi ha già annunciato che i Venerdì di luglio non si terranno), così l’amministrazione comunale sta vagliando soluzioni alternative.
«C’è ancora molto incertezza su cosa si potrà organizzare nei prossimi mesi, ad esempio non sappiamo se e quando potranno riaprire i cinema tradizionali come il nostro “Moderno” – dice Perocchio – Così ci siamo rivolti ad alcune imprese di spettacoli e l’idea del drive in sembra quella più percorribile, anche perché le persone rimarrebbero a bordo delle proprie auto».

L’amministrazione comunale, spiega Perocchio, vorrebbe coinvolgere nell’iniziativa anche i gestori del multisala di via Girardengo, i ristoratori e i baristi: «Potrebbero allestire dei punti di ristoro sotto i portici della caserma».

«Abbiamo anche già pensato alle soluzioni per evitare di disturbare i residenti nei dintorni – dice il consigliere leghista – Oggi infatti l’audio dei film può venire trasmesso direttamente attraverso l’autoradio delle vetture, con il bluetooth o con cuffie come quelle utilizzate per la “silent disco”».

L’idea ha già riscosso un certo interesse: «Uno studente di Politiche per la sicurezza è interessato a scrivere una tesi di laurea sulla nostra esperienza, come esempio di come gli enti locali stanno affrontando l’emergenza coronavirus», afferma Giacomo Perocchio.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
Unità di crisi

In provincia oggi
7 nuovi contagi,
2 vittime
e 15 guariti

25 Maggio 2020 ore 17:41
.